Oggi, dopo una lunga assenza ritorno a fare recensioni e ricomincio proprio da “I colori del male” di Lidia del Gaudi pubblicato con Lettere Animate a gennaio 2014. Romanzo che da molto tempo attendeva di essere letto e, tra un impegno e un altro sono riuscita ad onorare la promessa fatta all’autrice tanto tempo, spero solo che non mi abbia maledetto durante la lunga attesa. Link: https://www.amazon.it/Colori-del-Male-Lidia-Gaudio-ebook/dp/B00I5ZKV9C/ref=sr_1_fkmr0_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1469436262&sr=1-1-fkmr0&keywords=%E2%80%9CI+colori+del+male%E2%80%9D+di+Lidia+del+Gaud

51mJQ--BbyL

Trama

Milo è un ragazzino di undici anni che ha perso la madre da poco. Durante una vacanza in campagna scopre una cantina abbandonata pieni di oggetti antichi. Affascinato ne sottrae alcuni. Così cominciano i sogni, visioni angoscianti di quanto accaduto a Parigi nel 1873, nella lurida soffitta del pittore André Dubois, il quale, ispirato dal suo modello preferito Coquin Mechant, dipinge lo strazio di bambini mendicanti. La vicenda di questi quadri misteriosi attraverserà più di un secolo, incrociando molti eventi drammatici della nostra storia, provocando morte e disperazione. A Milo, maturato in fretta, toccherà scoprire che il male si serve delle debolezze umane per affermare il suo potere.

Impressioni personali

I colori del male è un romanzo che consiglio a chiunque ami il genere Thriller con risvolti horror, la storia originale e dal finale sconvolgente, risulta accattivante – grazie allo stile impeccabile dell’autrice – sin dalle prime pagine. Belle le ambientazione e l’alternarsi tra scene attuali e scene passate, che non confondo mai il lettore. Ho trovato molto bello anche linguaggio usato sempre adeguato ai personaggi e alle situazioni. Gli ingredienti per una lettura godibilissima ci sono tutti. Lo consiglio, non deluderà.

Promosso

Recensione a cura di Tranquilli Maria Donata

.

Annunci